Tricks Computer

Migliorare e personalizzare la barra delle applicazioni di Windows

Se sei un utente Windows, probabilmente interagisci con la barra delle applicazioni per la maggior parte del tempo, eppure la maggior parte delle persone non conosce tutte le opzioni e la personalizzazione che offre. Con alcune semplici modifiche, la barra delle applicazioni può farti risparmiare tempo e visualizzare più informazioni occupando meno spazio sullo schermo… e diventare meno fastidiosa. Ecco alcuni consigli per ottenere il massimo dalla barra delle applicazioni di Windows.

Sposta la barra delle applicazioni in alto

Per impostazione predefinita, la barra delle applicazioni è posizionata nella parte inferiore dello schermo, ma potrebbe non essere il posto più logico in cui inserirla. Alzi la mano chi ha mai spento accidentalmente il PC perché il pulsante si trova proprio accanto a “Avvia”.

Questa potrebbe essere una raccomandazione un po’ controversa e certamente non è adatta a tutti, ma pensaci: qual è la prima cosa che fai dopo aver aperto un’app o passato ad essa tramite la barra delle applicazioni? Passare a una scheda diversa sul tuo browser web?

Utilizzare la barra degli indirizzi o la barra di ricerca? Salva un documento? Aprirne un altro? Se usi il mouse per uno di questi, avrai bisogno del cursore vicino alla parte superiore del display.

Potresti pensare che spostare la barra delle applicazioni di lato ti farà risparmiare spazio, perché il tuo monitor è più largo che alto, ma abbiamo avuto meno successo nel migliorare la produttività in questo modo e la barra delle applicazioni ha una larghezza minima che non puoi cambiare facilmente, quindi non è eccezionale sui lati. Se sei disposto a sperimentare, spostare la barra delle applicazioni è semplice: fai clic con il pulsante destro del mouse su uno spazio vuoto nella barra delle applicazioni e scegli “Impostazioni barra delle applicazioni”. Nella finestra delle impostazioni, in “posizione della barra delle applicazioni sullo schermo”, scegli “in alto” dal menu a discesa.

Trasforma il desktop e le altre cartelle in menu della barra delle applicazioni

Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla barra delle applicazioni. Nel menu, all’interno di “barre degli strumenti”, seleziona “desktop”. Questo è tutto!

Ora puoi accedere a qualsiasi icona sul desktop senza ridurre a icona le finestre. La parte migliore è che puoi fare lo stesso con quasi tutte le cartelle.

Nello stesso sottomenu della barra degli strumenti, fai clic su “nuova barra degli strumenti”, quindi seleziona la cartella desiderata.

In alternativa, la linea verticale vicino al bordo della barra delle applicazioni non è un capriccio del design. Se fai clic sul minuscolo rettangolo che crea al passaggio del mouse, tornerai al desktop.

Nelle impostazioni della barra delle applicazioni, puoi anche abilitare l’opzione per mostrare il desktop finché passi il cursore su quel pulsante.

Barra delle applicazioni più corta, pulsanti più larghi

A seconda delle impostazioni e della risoluzione dello schermo, potresti pensare che la barra delle applicazioni occupi troppo spazio. La soluzione è semplice: nelle impostazioni della barra delle applicazioni, attiva l’opzione per utilizzare i pulsanti della barra delle applicazioni più piccoli.

Se ora ritieni che la barra delle applicazioni sia della dimensione giusta ma i pulsanti sono troppo piccoli, puoi mantenere la barra delle applicazioni della stessa dimensione mentre fai in modo che i pulsanti delle finestre aperte si avvicinino alla dimensione precedente. Per impostazione predefinita, Windows 10 combina le finestre della stessa app in un unico pulsante della barra delle applicazioni senza etichetta. Nelle impostazioni della barra delle applicazioni, sotto “Combina pulsanti della barra delle applicazioni”, puoi scegliere di farlo solo quando la barra delle applicazioni è piena. Se lo fai, la barra delle applicazioni mostrerà pulsanti larghi ed etichettati per le finestre aperte.

Mostra la barra delle applicazioni solo quando ne hai bisogno

Per la soluzione salvaspazio definitiva, vai alle impostazioni della barra delle applicazioni e attiva l’opzione per nascondere automaticamente la barra delle applicazioni in modalità desktop o tablet (a seconda di quale usi). In questo modo la barra delle applicazioni verrà visualizzata solo quando il cursore si trova sul bordo del display o quando torni al desktop.

In teoria dovrebbe essere fantastico, ma uno dei motivi per cui potresti non volerlo attivare è quanto a volte funzioni male con i browser Web (incluso Edge di Microsoft quando la barra delle applicazioni è posizionata in alto), facendoti ironicamente ridurre a icona la finestra barra delle applicazioni.

Rimuovi il disordine

La barra di ricerca sulla barra delle applicazioni non ha una buona ragione per esistere. Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla barra delle applicazioni e in “cerca” scegliere di visualizzare solo l’icona di ricerca, che funziona in modo identico occupando molto meno spazio quando non è in uso.

Quelli di voi che preferiscono le scorciatoie da tastiera vorranno rimuovere del tutto la ricerca, dal momento che puoi semplicemente premere il tasto Windows e iniziare a digitare per cercare, che funziona meglio.

Se hai acquistato un PC, laptop o tablet preassemblato, è possibile che alcuni bloatware OEM siano arrivati ​​sulla barra delle applicazioni. Fai clic con il pulsante destro del mouse su qualsiasi app sulla barra delle applicazioni per sbloccarla.

Se non usi Cortana o la funzione di visualizzazione delle attività, puoi semplicemente deselezionare l’opzione per mostrarla dopo aver fatto clic con il pulsante destro del mouse sulla barra delle applicazioni.

Aggiungi utili scorciatoie sulla barra delle applicazioni + elenchi di salto

Aggiungere un’app alla barra delle applicazioni dal desktop è molto semplice: fai clic con il pulsante destro del mouse su di essa e vedrai l’opzione. Per fare lo stesso dal menu Start, posiziona il cursore su “altro” dopo aver fatto clic con il pulsante destro del mouse sul riquadro dell’app. Il menu Start ha opzioni interessanti, tra cui l’app delle impostazioni moderne, un timer e una calcolatrice.

Sotto “Sistema Windows” troverai il buon vecchio Pannello di controllo, “Questo PC” e Task Manager. Appuntare l’ultimo alla barra delle applicazioni ti consentirà di accedervi più rapidamente che facendo clic con il pulsante destro del mouse su un’area vuota della barra delle applicazioni.

Ogni volta che un’app viene aggiunta alla barra delle applicazioni, facendo clic con il pulsante destro del mouse si aprirà un “elenco di salto”, che ti consentirà di accedere direttamente ai documenti recenti e ad altre funzioni specifiche di quell’app. Puoi anche appuntare gli elementi all’interno degli elenchi di salto, il che è molto utile.

Aggiungi un secondo orologio della barra delle applicazioni per un fuso orario diverso

Se lavori, studi o giochi online con gli amici in fusi orari diversi, probabilmente sei stanco di calcolare le differenze di orario. Fare clic con il pulsante destro del mouse sull’orologio della barra delle applicazioni, quindi fare clic su “imposta data/ora”. Fai clic su “aggiungi orologi per diversi fusi orari”.

Nella nuova finestra puoi aggiungere fino a due orologi con nomi e fusi orari diversi. Vedrai quegli orologi se fai clic sull’orologio principale o passi il cursore su di esso.

Disattiva le notifiche non necessarie

Potresti non voler vedere una notifica ogni volta che colleghi/scolleghi le cuffie (come se non lo sapessi). Fai clic sull’area di notifica > “notifiche” e in “ricevi notifiche da questi mittenti” puoi disattivare qualsiasi notifica fastidiosa che non desideri più.

Regola la barra delle applicazioni per la tua configurazione multi-monitor

Se utilizzi più monitor, di solito è perché hai diverse finestre aperte contemporaneamente. La visualizzazione di tutte quelle finestre su una singola barra delle applicazioni può ingombrarla e possibilmente farti usare un menu di scorrimento.

Vai alle impostazioni della barra delle applicazioni: scorri verso il basso fino alla sezione “più schermi” e abilita “mostra la barra delle applicazioni su tutti i display”.

Quindi, proprio sotto, puoi scegliere di mostrare i pulsanti della barra delle applicazioni solo sulla barra delle applicazioni in cui è aperta la finestra.

Cambia il colore della barra delle applicazioni

La maggior parte delle modifiche apportate al colore della barra delle applicazioni influenzerà anche il menu Start e il centro operativo: fai clic con il pulsante destro del mouse sul desktop, fai clic su Personalizza > Colori.

Innanzitutto, sarai in grado di scegliere tra due set di colori predefiniti: chiaro e scuro. Se attivi gli effetti di trasparenza, la barra delle applicazioni si fonderà meglio con lo sfondo del desktop. Se scorri verso il basso, puoi scegliere un colore più specifico.

Nella parte inferiore della finestra, puoi selezionare l’opzione per applicare quel colore alla barra delle applicazioni.

Qual è la tua reazione?

Articoli correlati

1 di 88
Share via
×
Notifiche da Facebook
×
Notifiche da Instagram
×
Notifiche iscrizione
Send this to a friend