News Software & Giochi

Windows 11 renderà più difficile il passaggio da Microsoft Edge a un browser alternativo

Dal lancio del suo browser Edge basato su Chromium, Microsoft ha cercato di spingerlo sugli utenti di Windows 10 attraverso vari metodi. Lo ha impostato come predefinito dopo grandi aggiornamenti di Windows, ha fornito “suggerimenti” su come passare al suo unico browser “consigliato” e ha persino inviato annunci a schermo intero all’interno dell’esperienza predefinita quando si imposta un nuovo Windows 10 P.

Quando il gigante di Redmond ha annunciato Windows 11, ha fatto un’ottima prima impressione, ma è stata relativamente breve.

La società alla fine ha spiegato che avresti bisogno di TPM per eseguirlo e gli utenti di Windows 10 dovranno aspettare fino al prossimo anno per riceverlo come aggiornamento gratuito.

Quindi è diventato subito evidente che per eseguirlo è necessaria una CPU relativamente nuova, un requisito che può essere o meno rilassato al momento del rilascio.

Se questi fastidi non fossero abbastanza, sembra che Microsoft si stia anche assicurando che non sarai in grado di evitare facilmente il suo browser Web in questa versione di Windows di nuova generazione. In Windows 10, passare a un’alternativa come Firefox o uno qualsiasi degli altri browser basati su Chromium come Chrome, Opera, Vivaldi e Brave è facile come installarlo e quindi andare su Impostazioni -> App -> App predefinite e impostarlo come predefinito.

La maggior parte dei browser ti chiederà anche se desideri impostarli come predefiniti al momento dell’installazione.

Come osserva The Verge, Microsoft sta cambiando il modo in cui imposti le impostazioni predefinite delle app in Windows 11 al punto che dovrai stare molto attento o perderai la tua unica possibilità di passare a un browser Web diverso.

Subito dopo aver installato un browser alternativo e aver aperto un collegamento Web, agli utenti viene presentata l’opzione per selezionare un browser preferito e una casella che dice a Windows di “usare sempre questa app”.

Quest’ultima parte è fondamentale, poiché l’omissione di questo passaggio imposterà effettivamente Edge come app predefinita non solo per i collegamenti Web, ma anche per .pdf, .svg e molti altri tipi di file.

Ciò renderà la vita più difficile a molti utenti (specialmente a quelli non esperti di tecnologia tra di noi), ma Microsoft ha detto a The Verge che questa mossa è il risultato del feedback dei clienti.

Detto questo, la società riconosce anche il potenziale contraccolpo che potrebbe derivarne, quindi è pronta a “fare miglioramenti” se scopre che agli utenti non piace come funzionano questi cambiamenti.

Come previsto, la concorrenza nello spazio dei browser Web è delusa dalla mossa, ma non ne sono nemmeno completamente sorpresi.

Mozilla lo vede come una tendenza che va avanti da anni e altri produttori di browser credono che Microsoft stia ancora una volta usando Windows per spingere gli utenti a usare app di prima parte.

Per quanto riguarda l’interpretazione di Google su questo, il vicepresidente senior di Chrome, Android, Chrome OS, Play e Foto afferma che spera che questi cambiamenti non entrino nella versione finale di Windows 11.

Qual è la tua reazione?

Articoli correlati

1 di 88
Share via
×
Notifiche da Facebook
×
Notifiche da Instagram
×
Notifiche iscrizione
Send this to a friend