Tricks & Tips Sicurezza

Truffe online: alcuni siti e-commerce da evitare

Truffe online

Nonostante le numerosissime denunce e gli interventi delle forze dell’ordine, sembra infatti che nessuno sia ancora riuscito a debellare questi siti che incassano e spariscono.


I falsi siti di e-commerce italiani hanno ormai truffato migliaia di persone. Nonostante le numerosissime denunce e gli interventi delle forze dell’ordine, sembra infatti che nessuno sia ancora riuscito a debellare questo fenomeno di questi siti che incassano e spariscono.

Secondo il sito di Euroconsumatori, i numeri di truffati dai siti simili di cui si sono occupati è alto:

Impressionanti i numeri delle persone coinvolte e truffate nel giro di poche settimane: un migliaio ca. per Hightechonline.it, 450 ca. per Audiovideomania.it, ca. 250 per Tvefoto.it, non disponibili al momento per audiovideofoto.it.

Oltre alla lista di Euroconsumatori, ci sono parecchi siti già chiusi dopo aver truffato i clienti, per citarne alcuni abbiamo:

  • www.hightechonline.it
  • www.audiovideomania.it
  • www.audiovideofoto.it
  • www.eletroniccenter.it
  • www.jackshop.it
  • www.mediatechstore.it
  • www.miotech.it
  • www.gotronic.it
  • www.go-shopping.it
  • www.hitronic.it
  • www.mistertop.it
  • www.cornertech.it
  • www.stopstore.it.

Come truffano?

Il compratore è invitato ad effettuare un bonifico intestato a una persona fisica (diversi conti intestati a persone diverse nel caso) e non a una società. In questi casi a volte su una carta Postepay o un conto presso la filiale di Napoli (o in Campania) delle Poste Italiane o ancora di altre filiali di banche della zona, secondo le segnalazioni dei truffati. Nella pratica succede che i truffatori spediscono con tanto di tracking code del pacchi vuoti o una busta con un foglio dentro. In questo modo giustificano a servizi come PayPal la vendita e rendono più difficoltoso il rimborso ai clienti. Per questo motivo quando arriva il postino è buona norma rifiutare qualsiasi pacco o busta che non sia compatibile con le dimensioni dell’oggetto ordinato. A quel punto però i soldi sono già persi.

Come evitare la truffa?

Meglio prevenire, cercare online tutte le informazioni possibili sul Nome o nickname dell’utente che vende, e relativi numeri di telefono, o partite iva, o le sedi del negozio. In questo vi aiuta usare Google Maps che vi permette di  vedere le insegne dei negozi o se all’indirizzo c’è una chiesa invece di un magazzino. Utile è anche inserire in un motore di ricerca la combinazione di TRUFFA+nomesito, perché se qualcuno è già stato truffato online è frequente che se ne lamenti online.

Qual è la tua reazione?

Articoli correlati

1 di 88
Share via
×
Notifiche da Facebook
×
Notifiche da Instagram
×
Notifiche iscrizione
Send this to a friend