Il Doppio di Berenice Catalina Cortellazzi

da Germano Gulisano

Il doppio

Sto per iniziare a parlarvi del “doppio” o “Altro”. Il doppio è lo stregone si sviluppa attraverso il suo sognare. Il doppio è un atto di potere di un mago, ma solo una storia di potere a voi. Il doppio è il sé, che la spiegazione dovrebbe essere sufficiente. Per uno stregone che vede, il doppio è più luminoso. Non prendere le cose troppo sul serio. Te l’ho detto più volte che il mondo è insondabile, e quindi siamo, e così è ogni essere che esiste in questo mondo. È possibile, pertanto, di ragionare il doppio. Uno stregone può raddoppiare, è tutto quello che si può dire. No stregone sa dove il suo Altro è. Uno stregone non ha nozione che si trova in due posti contemporaneamente. Per essere consapevoli di questo sarebbe l’equivalente di affrontare il suo doppio, e lo stregone che si trova faccia a faccia con se stesso è un mago morto. Questa è la regola. Questo è il potere come ha impostato le cose. Nessuno sa perché. Nel momento in cui un guerriero ha conquistato sognare e di vedere e ha sviluppato una doppia, deve aver anche riusciti a cancellare la storia personale, di auto-importanza, e le routine. Così facendo è il mezzo per rimuovere l’impraticabilità di avere una doppia nel mondo ordinario, rendendo il sé e il fluido mondo, e ponendole al di fuori dei limiti della previsione. Un guerriero del fluido non può più rendere la cronologica mondo, e per lui, il mondo e lui stesso sono oggetti più. E’ un essere luminoso esistente in un mondo luminoso. Il doppio è un affare semplice per uno stregone perché sa cosa sta facendo. Uno stregone può certamente notare poi che è stato in due posti contemporaneamente. Ma questa è solo la contabilità e non ha alcuna incidenza sul fatto che, mentre si comporta non ha alcuna nozione della sua dualità. Pensate a questo, il mondo non cede direttamente a noi, la descrizione del mondo si trova in mezzo. Quindi, propriamente parlando, siamo sempre ad un passo e la nostra esperienza del mondo è sempre un ricordo di questa esperienza. Siamo perennemente ricordando l’istante che è appena successo, appena passato. Si ricordo, ricordo, ricordo. Se tutta la nostra esperienza del mondo è ricordo, allora non è così stravagante per concludere che un mago può essere in due posti contemporaneamente. Questo non è il caso dal punto di vista della sua percezione, perché per conoscere il mondo, uno stregone, come ogni altro uomo, deve ricordare l’atto appena compiuto, l’evento che ha appena assistito, l’esperienza ha appena vissuto. Nella sua consapevolezza non è solo un ricordo unico. Il stregone, tuttavia, ricorda due istanti singoli separati, perché la colla della descrizione di tempo non è più vincolante lui. Siamo sempre un salto indietro. L’doppie sono dotate di corporeità? Certamente. Solidità, corporeità sono ricordi. Pertanto, come tutto il resto ci sentiamo il mondo, essi sono ricordi che si accumulano, i ricordi della descrizione. 
 
L’unico modo per contrastare l’effetto devastante del mondo degli stregoni è quello di ridere. E ‘il tuo dovere di mettere la vostra mente a proprio agio. Warriors non vincono vittorie battendo la testa contro le pareti, ma il sorpasso da parte delle pareti. Warriors saltare oltre i muri, non li demolire. Ci sono tre tipi di cattive abitudini che usiamo più e più volte di fronte a situazioni di vita insolite. In primo luogo, possiamo ignorare quello che sta accadendo o è accaduto e si sentono come se non fosse mai avvenuto. Quello è il modo di bigotto. In secondo luogo, possiamo accettare tutto al suo valore nominale e si sentono come se sappiamo cosa sta succedendo. Questo è il modo in cui l’uomo pio di. In terzo luogo, può diventare ossessionati con un evento perché o non possiamo ignorare o non possiamo accettare con tutto il cuore. Questo è il modo degli stolti. C’è un quarto, quello corretto, la via del guerriero. Un guerriero si comporta come se nulla fosse mai accaduto, perché non crede in niente, eppure egli accetta tutto al suo valore nominale. Egli accetta senza accettare e trascura senza trascurare. Egli non sente come se ne sa, non si sente come se nulla fosse mai accaduto.Egli agisce come se fosse sotto controllo, anche se potrebbe essere scuotendo i suoi stivali. Per agire in modo dissipa ossessione. È necessario coltivare la sensazione che un guerriero ha bisogno di nulla. Avete tutto il necessario per il viaggio stravagante che è la tua vita. Ho cercato di insegnare che l’esperienza reale è quello di essere un uomo, e che ciò che conta è essere vivi, la vita è la piccola deviazione che stiamo prendendo ora. La vita di per sé è sufficiente, autoesplicativa e completa.Un guerriero capisce questo e vive di conseguenza, quindi, si può dire senza presunzione che l’esperienza delle esperienze è essere un guerriero. Se un guerriero ha bisogno di conforto, si sceglie semplicemente a chiunque ed esprime a quella persona ogni dettaglio del suo turbamento. Dopo tutto, il guerriero non cerca di essere capita o aiutata, parlando con lui è solo se stesso per alleviare la sua pressione. Cioè, a condizione che il guerriero è dato a parlare, se lui non è, dice a nessuno. Si indulgere. Si sente che indulgere in dubbi e tribolazioni è il segno di un uomo sensibile. Ebbene, la realtà della questione è che sei la cosa più lontana dall’essere sensibile. Allora perché fingere? Te l’ho detto, un guerriero accetta in umiltà ciò che egli è. Ci confondono volutamente. Tutti noi siamo consapevoli delle nostre azioni. La nostra ragione debole fa deliberatamente in mostro che si immagina di essere. E ‘troppo poco per un tale stampo grande, però. Nessuno sviluppa una doppia. Questo è solo un modo di parlarne. Tutti noi esseri luminosi hanno una doppia. Tutti noi! Un guerriero impara ad essere consapevoli, questo è tutto. Ci sono barriere apparentemente insormontabili che proteggono quella consapevolezza. Ma che ci si aspetta, queste barriere sono ciò che fa giungere a tale consapevolezza che una sfida unica. Avete paura di essa, perché stai pensando che il doppio è ciò che dice la parola. Un doppio, o nell’altro. Ho scelto quelle parole per descriverlo. Il doppio se stessi è e non può essere affrontata in altro modo. Il doppio non è una questione di scelta personale. Né si tratta di una questione di scelta personale, che viene selezionato per apprendere le conoscenze degli stregoni che porta a quella consapevolezza. Ti sei mai chiesto, perché in particolare? Non voglio dire che si dovrebbe chiedere come una domanda che chiede una risposta, ma nel senso di un guerriero sta riflettendo sulla sua grande fortuna, la fortuna di aver trovato una sfida. Per farne una questione ordinaria è il dispositivo di un uomo presuntuoso ordinario che vuole essere o ammirare o compiangere perché. Non ho alcun interesse in questo tipo di domanda, perché non c’è modo di rispondere. La decisione di scegliere si era un disegno di potere, nessuno può discernere i disegni del potere. Ora che siete stati scelti, non c’è niente che si può fare per fermare la realizzazione di quel progetto. Un guerriero è nelle mani del potere e la sua libertà è solo di scegliere una vita impeccabile. Sei in un posto terribile. E ‘troppo tardi per ritirarsi, ma troppo presto per agire. Tutto quello che puoi fare è testimone. Per voi c’è solo testimone atti di potere e l’ascolto di racconti, racconti di potere. Il doppio è uno di quei racconti. Voi sapete che, ed è per questo il motivo è così preso da essa. Stai battendo la testa contro un muro, se si fa finta di capire. Tutto ciò che posso dire a questo proposito, a titolo di spiegazione, è che il doppio, nonostante sia arrivato a attraverso il sogno, è tanto reale quanto può essere. E’ il sé. E ‘la consapevolezza del nostro stato di esseri luminosi. Si può fare qualsiasi cosa, eppure sceglie di essere discreto e gentile. 

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento

Share via
×
Notifiche da Facebook
×
Notifiche da Instagram
×
Notifiche iscrizione
Send this to a friend