Tricks & Tips Sicurezza

Difendere la propria privacy sul web (parte 2)

Come rispondere a queste email illegali prima di fare istanza al garante e, se non funziona come fare denuncia


Avete ricevuto una email di spam da qualcuno e siete sicuri che non avete dato voi i vostri dati per riceverne. A questo punto avete appreso che ha ricevuto una violazione. Che bisogna fare?

Innanzi tutto, vedete se la ditta che si stia pubblicizzando se sia italiana o con uno staff italiano, dato che se sono stranieri è molto più difficile far rispettare le nostre leggi italiane all’estero, poi controllate l’email del mittente sia vera (se non siete capaci di capirlo da solo, mandategli un messaggio con oggetto e contenuto vuoto e vedete se va a buon fine), dopodiché inoltrate l’email ricevuta col seguente testo predefinito suggerito dal garante stesso:

 

Spettabile Ditta,

ho ricevuto da voi in data xx/xx/xxxx l’ennesima email col messaggio commerciale non richiesto alla mia email.

Ai sensi dell’articolo 7 del D. Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 (Testo Unico in materia di protezione dei dati personali), chiedo a voi:

— il nome, cognome e indirizzo (o denominazione o ragione sociale e domicilio) del titolare e del responsabile legale del trattamento;

— se siete per caso in possesso di una mia dichiarazione con la quale vi autorizzo al trattamento dei miei dati personali (nella fattispecie il mio indirizzo di e-mail), resa con le modalità previste dall’art. 13 del D. Lgs. 30/6/2003 n. 196 o dell’art. 10 della Legge 31/12/1996 n. 675 se il mio consenso vi è stato dato prima dell’1/ 1/2004;

— l’origine dei miei dati personali in vostro possesso;

— nel caso i dati fossero stati acquisiti da terzi, se questa terza parte è anche in possesso (oltre alle liberatorie precedenti) di una mia dichiarazione — resa anch’essa con le modalità sopra citate — con la quale la autorizzo alla diffusione dei dati.

Valga la presente anche come DIFFIDA all’ulteriore trattamento dei miei dati personali in vostro possesso, con riserva di ogni azione e ragione anche per il risarcimento dei danni.

Richiedo inoltre l‘immediata cancellazione di tali dati secondo quanto previsto dalle lettere b) e c) dell’art. 7 comma 3 del D. Lgs. 30/6/2003 n. 196.

In caso di mancato o inidoneo riscontro alla presente istanza entro il termine di 15 giorni, il sottoscritto si riserva, ai sensi dell’art. 145 del D. Lgs. 30/6/2003 n. 196, di rivolgersi all’autorità giudiziaria o di presentare ricorso al Garante per la protezione dei dati personali.

Ricordo che:

— l’11 Gennaio 2001, il dott. Rodotà, Garante per la protezione dei dati personali, ha stabilito ufficialmente che, in mancanza di esplicito e preventivo consenso, è ILLEGITTIMO utilizzare e-mail prelevate da newsgroup, forum, pagine web, mailing-list in quanto gli stessi NON sono soggetti ad alcun regime giuridico di piena conoscibilità da parte di chiunque (ovvero NON fanno parte dei cosiddetti elenchi pubblici);

– vi sono sanzioni amministrative e penali previste per chi viola la legge (artt. 161 e 167);

Una eventuale risposta con frasi prive di significato legale, come “i suoi dati sono stati presi da elenchi pubblici o forum o siti o mailing list o newsgroup”, senza rispondere, a termine di legge, a quanto sopra richiesto, non sarà soddisfacente.

Distinti saluti

 

Dove al posto di “xx/xx/xxxx” dovete metterci la data in cui avete ricevuto lo spam.

A questo punto aspettate la risposta. Il più delle volte vi rispondono con ovvie scuse e vi rimuovono i dati senza esitare, ma qualora non ci siano risposte oppure la persona vi risponde con ostilità, procedete a rivolgervi al garante scegliendo se fare una segnalazione o denuncia, come spiegato nel loro sito ufficiale.

E’ importante darvi alcune informazioni da precisare:

  1. Non rispondere mai ad una email tipo “il tuo conto paypal o il tuo conto in banca è stato blocca, pregasi mettere i propri dati e verificare”, in quanto questo tipo di email non sono una violazione della vostra privacy, spesso infatti non c’è nemmeno la vostra email anche se vi arriva, non hanno i vostri dati e, anzi, cercano di averli per rubarvi i soldi (in gergo tecnico si chiama phishing), se rispondete qualunque cosa fate sapere a questi truffatori dell’esistenza della vostra email aumentando la possibilità di essere bersagliati;
  2. Anche se avete ragione che la vostra email è stata violata, non offendete mai, mandate sempre in risposta di email predefinita sopracitata;
  3. La segnalazione al garante è gratuita, ma ha tempi lunghi, mentre la denuncia al garate ha un costo di diritti di segreteria di € 150,00 tuttavia ha tempi più veloci e vi viene riconosciuto un piccolo risarcimento danni dove rientrano tutte le vostre spese sostenute. Ad esempio noi di 150 € pagati, poi siamo stati rimborsati da chi ci ha spammato di € 300;
  4. Sul sito del garante ci sono spiegate tutte le informazioni necessarie, da cosultare sempre prima di procedere, tuttavia esiste un numero di telefono diretto dell’URP di Roma dove parlare per ogni informazione su come procedere o notizie in merito la propria istanza. In ogni caso vi viene sempre mandata una email sulle lettere che il garante invia e il risultato finale;

Rciordate che siete sempre voi i padroni dei vostri dati e siete sempre voi a deciderne il trattamento, non può farlo nemmeno un vostro amico o parente, che non può inserirvi in newsletters e siti vari senza il vostro “consenso” diretto.

Che dire altro? Penso che sia abbastanza, qui abbiamo messo la nostra conoscenza ed esperienza dato che abbiamo personalmente fatto sia la denuncia (fatta dal nostro admin, anche se sono stati “fortunati” che si sono salvati mezzo sedere quando gli ha scritto l’email predefinita, ma ne è stato riconosciuta lo stesso una colpa) che l’istanza al garante avendo fatto condannare anche un importante ente italiano per le violazioni citate in questi articoli.

 

Articolo multipagina

Difendere la propria privacy sul web

Difendere la propria privacy sul web (parte 2)

Qual è la tua reazione?

Articoli correlati

1 di 88
Share via
×
Notifiche da Facebook
×
Notifiche da Instagram
×
Notifiche iscrizione
Send this to a friend