Tricks & Tips Sicurezza

Creare password sicure: errori da evitare e consigli utili

È indubbio che la nostra quotidianità ormai sia fatta anche da ricerche online, social network e account. Infatti, sono sempre più le attività che possiamo svolgere online e che richiedono alcuni dati personali da proteggere con delle password. Purtroppo, al contrario di quanto si pensa, non tutte le password sono sicure e inaccessibili. Per resistere ad attacchi hacker ed evitare che i nostri dati personali finiscano nella pubblica piazza del web, ecco alcuni consigli utili e alcuni errori da evitare nella scelta della password!


• Password lunghe o password complesse?
Generalmente si tende a pensare che delle password complesse, che mischiano numeri, simboli e lettere siano difficili da scoprire. In parte è vero. Quando una password viene generata in modo casuale e raggiunge più di dieci caratteri sarà sicuramente difficile decifrarla, sia nel caso di dictionary attacks sia con brute force attacks. Se preferite scegliere da soli le password allora niente è più sicuro che scegliere password lunghe, che non siano legate alla vostra vita e che non indichino il tipo di servizio usato. Esempio? Ilmiogattorex123 non è una buona password mentre potete scegliere tra %7Hgbn/8$pOq oppure VerdeNaviglioCrema57, che unisce parole sconnesse, lettere maiuscolo e minuscole e numeri.

• Cambiare password regolarmente o creare password originali?
Entrambe le soluzioni possono essere efficaci. Se in passato avete creato password semplici da hackerare – date di nascite, nomi, ecc.… – sarà bene effettuare un controllo e sostituirle con password più sicure, seguendo i consigli del punto precedente. Altro punto fondamentale: create password uniche, ovvero per ogni servizio che utilizzate, componete una password originale.

• Generatori di password
Ogni volta che è possibile usate un generatore di password. Infatti, anche se molti siti ora indicano il livello di sicurezza della password e i parametri da seguire (almeno un numero, un simbolo, e via dicendo), la maggior parte delle persone tendono a inserire la lettera maiuscola all’inizio e i numeri alla fine. Meglio affidarsi alla casualità!

• Autenticazione a due fattori
Ora che è possibile sfruttare altri sistemi, compreso i parametri biometrici come impronta e retina, per proteggere i proprio account è bene attivare l’autenticazione a due fattori per ogni account dove è possibile farlo. Una schermatura in più contro gli attacchi informatici.

• Siti sicuri, antivirus e connessioni protette
Dunque, ricapitolando, i consigli per una buona password sono: lunghezza, unicità, inclusione di numeri, simboli e lettere, autenticazione a due fattori. Inoltre, non dimenticate di visitare e registrarvi solo in siti contrassegnati come sicuri, di installare un antivirus che riconosca anche i tentativi si phishing e di utilizzare connessioni sicure, dunque non Wi-Fi pubblici per le operazioni più delicate.

Un’altra buona pratica può essere l’utilizzo di una virtual private network, ovvero una VPN. Che cos’è una VPN? Si tratta di un software per cui si va a creare una protezione per la vostra connessione, che tiene lontano occhi indiscreti e possibili attacchi ai vostri dati personali.

Bastano alcune precauzioni e seguire dei semplici consigli per navigare online in sicurezza!

Autore: Stefania Grosso

Qual è la tua reazione?

Articoli correlati

1 di 88
Share via
×
Notifiche da Facebook
×
Notifiche da Instagram
×
Notifiche iscrizione
Send this to a friend