News Elettronica

Nuove tecnologie di Nvidia per la realtà virtuale

Nvidia si mette al lavoro non solo sulle nuove schede video per i gamers, ma anche su diverse soluzioni per migliorare i giochi in realtà virtuale.


L’azienda ha confermato il supporto dell’architettura Pascal alla visualizzazione di contenuti HDR (High Dynamic Range) e illustrato una tecnica di rendering chiamata Simultaneous Multi-Projection. Nvidia ha spiegato che le tecniche attuali permettono di renderizzare un solo viewport per singolo passaggio. Questo modus operandi è ideale quando si ha a che fare con un solo monitor. In presenza di più schermi, applicando le tecniche attuali, si osserva una deformazione del contenuto sui monitor periferici – quelli laterali. Questa operazione, su uno schermo usato per la realtà virtuale, spreca anche delle prestazioni, mostrando parti d’immagine che non saranno mai nel campo visivo di chi indossa il visore. Con Simultaneous Multi-Projection Nvidia vuole risolvere questi problemi renderizzando una scena con le giuste proporzioni su ogni display in configurazione multi-monitor.

Altra tecnologia di cui ha parlato Nvidia è Ansel, una soluzione per “scattare” istantanee, meglio note come screenshot, all’interno dei giochi in modo nuovo e migliore. Gli strumenti attuali sono incredibilmente limitati. Per avere lo screen perfetto è necessario premere rapidamente il tasto Stampa, mentre si è legati alla telecamera in game e alla risoluzione del monitor. L’assenza di precisione e controllo rende quasi impossibile catturare lo scatto che si desidera.

Articoli correlati

Nessun contenuto disponibile
Lascia un commento