News Internet

Lexmark aqcuistata dai Cinesi

Lexmark ha accettato l’offerta di 3,6 miliardi avanzata da un consorzio di aziende e fondi cinesi.


Lexmark, azienda nota per la produzione di stampanti, è finita nelle mani di un consorzio d’investitori cinesi tra cui Apex Technology (produttore di cartucce laser e inkjet) e PAG Asia Capital (fondo di private equity). La transazione è tutta in denaro ed è stata approvata dal consiglio di amministrazione di Lexmark, che ha sede a Lexington nel Kentucky. La valutazione di 40,5 dollari per azione rappresenta un premio del 30% sul valore azionario registrato il 21 ottobre 2015

Secondo Paul Rooke l’operazione garantisce non solo gli azionisti, ma anche clienti e dipendenti. “Lexmark sarà in grado di raggiungere un nuovo livello di crescita e innovazione”, ha affermato il CEO, aggiungendo che l’acquisizione permetterà all’azienda di espandersi in Asia. Lexmark ha circa 12.000 dipendenti ed è nata come costola di IBM all’inizio degli anni ’90, quando il colosso statunitense dismise diverse operazioni in ambito hardware.

Articoli correlati

Nessun contenuto disponibile
Lascia un commento